La Stagione 23/24 di Bettona

News

La Stagione 23/24 di Bettona

08.11.2023

La Stagione 23/24 del Teatro Excelsior Bettona, organizzata dal Teatro Stabile dell’Umbria in collaborazione con il Comune, prende il via mercoledì 13 dicembre alle 20.45 con Family il nuovo spettacolo ideato, scritto e diretto da Gipo Gurrado che aggiunge un tassello al suo personale attraversamento in parole e musica delle nevrosi e disfunzionalità del mondo di oggi. Il plot scarno ed essenziale vira su un gruppo di persone che vive, cambia e invecchia sul filo di un legame unico e inesorabile. Fin qui nulla di nuovo, se non fosse per un inedito e insospettabile angolo d’osservazione, accogliente e morbido, che offre l’occasione per avere uno sguardo libero, candido e disincantato sulla famiglia e sui suoi componenti.
Domenica 17 dicembre alle 17 Pino Menzolini e Federico Gili portano sul palco del Teatro Excelsior La favola di Natale di Giovannino Guareschi: un delicato racconto che alterna momenti di malinconia e tristezza a momenti di puro umorismo e satira.
Martedì 30 gennaio alle 20.45 va in scena Falstaff a Windsor liberamente tratto da Le allegre comari di Windsor di William Shakespeare; l’adattamento e la regia sono di Ugo Chiti, in scena Alessandro Benvenuti, Giuliana Colzi, Andrea Costagli, Dimitri Frosali, Massimo Salvianti, Lucia Socci, Paolo Cioni, Paolo Ciotti ed Elisa Proietti. Questo Falstaff, per molti aspetti, resta fedele al testo originale delle Comari di Windsor, ne rispetta gli appuntamenti farseschi; si lascia beffare, esce avvilito e percosso dai travestimenti, sembra quasi masochisticamente rimpicciolito, anche se dietro queste mutazioni ribolle la rabbia del personaggio che sembra ancora pretendere il rispetto dovuto all’antico ruolo del cavaliere.
La Stagione prosegue giovedì 22 febbraio alle 20.45 con lo spettacolo Tradimenti di Harold Pinter, con la regia di Michele Sinisi e gli attori Stefano Braschi, Stefania Medri e Michele Sinisi. L’opera viene generalmente considerata una delle più celebri opere dell’autore e racconta la storia di una relazione extraconiugale ripercorsa però a ritroso, dalla sua fine fino ai suoi esordi: le parole non dette, i pensieri taciuti, le azioni nascoste riempiono le vite dei personaggi e invadono i loro spazi.
Venerdì 15 marzo alle 20.45 spazio alla nuova danza con il Balletto Teatro di Torino che presenta una serata con due coreografie: Sista di Simona Bertozzi e Play_Bach divertissiment di Manfredi Perego. Sista: “Fiducia, necessità, benessere. Confondere il tempo, chiudere gli occhi, percepire l’origine. L’antenato. Queste le suggestioni che hanno nutrito gli immaginari e articolato i fraseggi condivisi, le azioni solitarie e le attese, aprendo varchi tra presenza e prossimità, tra ciò che emerge e ciò che non è dato vedere”. “La sfida coreografica di Play_Bach divertissiment è quella di dare concretezza visiva e dinamica all’emozione che ogni nota esprime, cogliendo le sfumature della musica di Bach traducendo in danza un processo di analisi emotiva su ciò che la partitura musicale suggerisce”.
Martedì 16 aprile alle 20.45 va in scena Sulla morte ma senza esagerare ideato e diretto da Riccardo Pippa, di e con Giovanni Longhin, Andrea Panigatti, Sandro Pivotti e Matteo Vitanza; le scene, le maschere e costumi sono di Ilaria Ariemme. Lo spettacolo, in omaggio alla poetessa polacca Wisława Szymborska, affronta il tema della morte in chiave ironica attraverso un uso non convenzionale di maschere contemporanee: figure familiari, presenti, che parlano, senza parole, di incontri, ultimi istanti, partenze, ritorni, occasioni mancate, veglie e addii.
Chiude la Stagione, venerdì 10 maggio alle 20.45, Cammelli a Barbiana. Don Lorenzo Milani e la sua scuola, uno spettacolo di Francesco Niccolini e Luigi D’Elia, con Luigi D’Elia; la regia è di Fabrizio Saccomanno. Un racconto a mani nude, senza costumi e senza scena; duro, amaro, ma allo stesso tempo intessuto di tenerezza per quel miracolo irripetibile che è stata la scuola di Barbiana, e con tutta la sorpresa negli occhi di quei ragazzi dimenticati che, un giorno, videro un cammello volare sulle loro teste.



Altre News

Leggi tutte le news

Vai

Giornata Mondiale del Teatro 2024.…

Il 27 marzo si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale del Teatro, istituita dall’International Theatre Institute UNESCO nel 1962. Per l’occasione viene richiesto a una personalità del teatro,…

27.03.2024

Presentazione libro “Il Male Sacro”…

Venerdì 5 aprile alle 17.30, presso il foyer del Teatro Morlacchi, la presentazione del libro “Il Male Sacro” di Massimo Binazzi (Morlacchi Editore). Interverranno il regista Antonio Latella, il Direttore…

15.03.2024

Omaggio a Massimo Binazzi

Giovedì 4, venerdì 5 e sabato 6 aprile, per il quarto appuntamento della rassegna del Ridotto del Teatro Morlacchi di Perugia nell’ambito della Stagione 23/24, Antonio Latella guida i giovani…

15.03.2024

Anticipo spettacolo “IL GIUOCATORE” –…

Il Comune di Gubbio e il Teatro Stabile dell’Umbria comunicano agli spettatori e agli abbonati della Stagione 23/24 del Teatro Comunale Luca Ronconi che, per esigenze della Compagnia, lo spettacolo IL GIUOCATORE,…

01.03.2024