Teatro Morlacchi

Teatri

Teatro Morlacchi

Perugia

Il Teatro Comunale Francesco Morlacchi, semplicemente noto come Teatro Morlacchi, è il principale teatro della città di Perugia e uno dei più rappresentativi e importanti teatri all’italiana del Paese. È oggi sede del Teatro Stabile dell’Umbria, che ne cura la gestione e la sua direzione.



Nella seconda metà del ‘700, novanta famiglie perugine si costituirono in Accademia e finanziarono la costruzione del Teatro che il 15 agosto 1781 fu inaugurato sotto il nome di “Teatro Civico del Verzaro”. Alla sua edificazione concorsero molti dei migliori artisti del tempo fra cui ricordiamo: Baldassarre Orsini, Carlo Spiridione Mariotti, Giovanni Cappelli.

Nel 1874 l’Accademia decise di ristrutturarlo e ampliarlo così che divenne come oggi lo possiamo ammirare. La nuova inaugurazione fu l’occasione per intitolarlo a Francesco Morlacchi, musicista e filosofo perugino di fama internazionale. Il Teatro Morlacchi rimase attivo fino agli inizi del nostro secolo, ospitando tra l’altro attori di grande livello come Irma Gramatica, Virgilio Talli e Oreste Calabrese. All’indomani del secondo conflitto mondiale, il Teatro si presentava seriamente danneggiato. Nel 1942 l’Accademia -considerate le spese proibitive da affrontare per renderlo agibile- donò l’edificio al Comune di Perugia, a condizione che questi si impegnasse al suo restauro e che l’uso andasse a favore della città.

Negli anni 1951-53 l’Amministrazione Comunale finanziò i nuovi ingenti lavori: il palcoscenico fu innalzato e ingrandito, furono costruiti due ballatoi, rifatti la graticcia, i camerini e gli impianti igienici. Nel 1985 il Teatro viene affidato al Teatro Stabile dell’Umbria, che da allora si occupa della sua gestione, cura e costante manutenzione.

A un edificio di tale importanza occorre dedicare periodici e accurati restauri e, dopo settanta anni dall’ultima significativa ristrutturazione, si è reso necessario un nuovo intervento
di cui si è fatta interprete la famiglia Brunello e Federica Cucinelli che, attraverso l’Art Bonus, ha voluto riportare il Teatro a una nuova e piena funzionalità per restituirlo ai cittadini in tutta la sua bellezza.
Dopo il completo rinnovo dei camerini, dei servizi igienici e dell’ingresso/biglietteria/foyer effettuato nel 2018, nel periodo luglio/ottobre 2019 si rinnovano il pavimento del palcoscenico e della platea, le poltrone della sala con una nuova disposizione che consente un aumento dei posti, le sedie dei palchi, le facciate esterne e altri interventi finalizzati alla sicurezza.


Download

Pianta dei posti | pdf

Download

Scheda tecnica | pdf

Download