Santa Libertà

Santa
Libertà

Produzione Cornucopia Performing Arts Lab

uno spettacolo di e con Fabio Mangolini e Roberto Manuzzi
musiche Roberto Manuzzi

una produzione Cornucopia Performing Arts Lab

Il 21 gennaio 1961, il gruppo Directorio Revolucionario Ibérico de Liberación sequestrò il transatlantico portoghese Santa Maria che faceva rotta tra Caracas e Lisbona. Durante il suo periplo la nave fu ribattezzata Santa Liberdade. L’equipaggio era composto da marinai e da ufficiali galiziani e portoghesi. In Spagna, in quell’epoca, c’era ancora Franco e in Portogallo Salazar. I passeggeri si unirono ai sequestratori così come fece l’equipaggio. Ci sono immagini di questa storia che ci mostrano un’atmosfera tranquilla, quasi di festa. Chi sono i passeggeri del Santa Maria nell’avventura teatrale? Il pubblico stesso. Nasce la necessità di unire i due mondi: quello di dentro (la nave, il teatro) e quello di fuori (la realtà). Una finestra aperta da cui passano immagini di repertorio: noi stiamo vivendo un’avventura, un’utopia, loro, fuori, la Storia che tenta disperatamente di comprenderci. E finita l’avventura usciremo tutti dalla nave o dal teatro?


uno spettacolo di e con Fabio Mangolini e Roberto Manuzzi
musiche Roberto Manuzzi

una produzione Cornucopia Performing Arts Lab





Stagioni precedenti

— Teatro Caporali - Panicale, Sab 17 Mar