Regalo di Natale

Regalo di
Natale

di Pupi Avati

DURATA 2 ore e 15 escluso intervallo

Quattro amici di vecchia data, Lele, Ugo, Stefano e Franco, si ritrovano la notte di Natale per giocare una partita di poker. Con loro vi è anche il misterioso avvocato Santelia, un uomo sulla sessantina, ricco e ingenuo. I soldi facili sono la chimera inseguita dai nostri protagonisti, in un crescendo di tensione che ci rivela, mano dopo mano, come al tavolo verde questi uomini si stiano giocando ben più di una manciata di fiches. Cinque attori di grande livello si calano in questa partita che lascerà i loro personaggi tutti sconfitti, a dimostrazione di come alcuni valori fondamentali delle relazioni umane – amicizia, lealtà e consapevolezza di sé – stiano dolorosamente tramontando dal nostro orizzonte. Con la sua stringente contemporaneità e la sua universalità fuori dal tempo, la parabola di Regalo di Natale è il trionfo del singolo sul collettivo, è la metafora del successo di uno conquistato a spese di tutti, è il simbolo di una teatralità doppia e meschina, è un’amara riflessione su come stiamo diventando. Se il poker è lo specchio della vita, il teatro è il luogo dove attori e spettatori si possono rispecchiare gli uni negli altri. E due specchi messi uno di fronte all’altro generano immagini. Infinite. Tratto da uno dei i più bei film di Pupi Avati, lucido, amaro, avvincente.


adattamento teatrale Sergio Pierattini
con Gigio Alberti, Giovanni Esposito, Valerio Santoro, Gennaro Di Biase, Pierluigi Corallo
regia Marcello Cotugno
scene Luigi Ferrigno

costumi Alessandro Lai
luci Pasquale Mari
produzione La Pirandelliana





Stagioni precedenti

— Teatro Secci - Terni, da Mer 10 Nov a Gio 11 Nov

— Teatro Morlacchi - Perugia, da Mer 19 Feb a Gio 20 Feb

— Teatro degli Illuminati - Città di Castello, Mar 17 Dic

— Teatro Comunale - Todi, Dom 18 Feb

— Teatro dell'Accademia - Tuoro, Mer 31 Gen