Mio padre non è ancora nato

di Caroline Baglioni, Michelangelo Bellani

Mio padre non è ancora nato

di Caroline Baglioni, Michelangelo Bellani

Un uomo di sessant’anni e sessant’anni di un uomo che ha avuto un’amnesia temporanea. La voce di una figlia a comporre il dialogo, a prefigurare il ricordo di un vissuto o soltanto l’illusione che un giorno tutto possa accadere davvero. Una storia che riflette sul perdono. Perdonare significa perdonare qualcun altro, ma in un certo senso, se non in primo luogo, perdonare se stessi. Una dimensione che oltrepassa ogni questione etica poiché al di là del vero e del falso, così come al di là del bene e del male, è uno spazio d’amore.
“I personaggi scelti sono sempre carichi di vita vissuta, di chiaroscuri, corrugati dal tempo delle intemperie e degli accadimenti. Già la scena è un opera d’arte con bottiglie d’acqua e taniche da riempire, clessidra di un tempo liquido che se ne va disfacendosi. Un acqua che corrode e logora il passato. È un dialogo a una voce sola quello della Baglioni ancora una volta energica e pasionaria che cerca confronto e conforto con questa figura solo tratteggiata (un accappatoio vuoto) che appare nella nebbia. La scrittura bruciante di Bellani riesce a spiazzare per densità e materia, senza piaggerie letterarie. Tommaso Chimenti, Hystrio

Date e orari

TEATRO
Teatro Secci - Terni
Fuori abbonamentoDATA
lun 17 gen 2022
ORARIO
21
Acquista Acquista
Fuori abbonamento

Locandina

con Caroline Baglioni
regia Michelangelo Bellani
luce Gianni Staropoli
suono Valerio Di Loreto
supervisione tecnica Luca Giovagnoli
sguardo coreografico Lucia Guarino
collaborazione artistica Marianna Masciolini

 

con il sostegno del Teatro Stabile dell’Umbria

residenze artistiche Straligut Teatro / Re.te Ospitale – Compagnia teatrale Petra / Terni Festival/Indisciplinarte /Teatro delle Ariette

 

Spettacolo vincitore Bando Visionari Kilowatt Festival 2019

 

Replica realizzata con il sostegno dei Fondi POR FESR Umbria 2014-2020 – Az. 3.2.1 – Avviso Pubblico per partecipazione Progetto Spettacoli dal Vivo

 

Atto unico, durata 60 minuti

con Caroline Baglioni
regia Michelangelo Bellani
luce Gianni Staropoli
suono Valerio Di Loreto
supervisione tecnica Luca Giovagnoli
sguardo coreografico Lucia Guarino
collaborazione artistica Marianna Masciolini

 

con il sostegno del Teatro Stabile dell’Umbria

residenze artistiche Straligut Teatro / Re.te Ospitale – Compagnia teatrale Petra / Terni Festival/Indisciplinarte /Teatro delle Ariette

 

Spettacolo vincitore Bando Visionari Kilowatt Festival 2019

 

Replica realizzata con il sostegno dei Fondi POR FESR Umbria 2014-2020 – Az. 3.2.1 – Avviso Pubblico per partecipazione Progetto Spettacoli dal Vivo

 

Atto unico, durata 60 minuti