La Trappola

La
Trappola

Produzione Teatro di Roma

di Luigi Pirandello
adattamento di Gabriele Lavia
con Gabriele Lavia, Giovanna Guida, Riccardo Monitillo
regia Gabriele Lavia
scene Alessandro Camera
costumi Andrea Viotti
musiche Giordano Corapi
luci Giovanni Santolamazza

una produzione Teatro di Roma

La trappola è forse la novella più filosofica e disperata dell’autore agrigentino. Con l’ironia amara e la feroce misoginia che lo rendono unico, il genio assoluto di Pirandello raggiunge uno dei punti più alti della sua poesia. «Pirandello offre al personaggio ciò che Lavia predilige: un rovello fatto a spirale che monta progressivamente ed è persino capace di materializzare le cause di se stesso. Ecco allora Rosalba, la vicina di casa sposata ad un imbecille che non riesce ad ingravidarla: seduce Fabrizio per carpirgli il seme e rimanere finalmente incinta. Ecco un padre in carrozzella che cita la desolazione beckettiana ed è disposto solo ad essere liberato. Fabrizio si agita fra queste due figure in un crescendo parossistico che passa per la comicità, il ghigno, l’amarezza, la blasfemia, il livore. Se il Lavia adattatore e regista ha spinto la novella verso il monologo interiore, il Lavia interprete si concede anche di più: accademia, ripetizioni, pause, improvvisazioni che strappano alla platea complicità e risate». Rita Sala, Il Messaggero


di Luigi Pirandello
adattamento di Gabriele Lavia
con Gabriele Lavia, Giovanna Guida, Riccardo Monitillo
regia Gabriele Lavia
scene Alessandro Camera

costumi Andrea Viotti
musiche Giordano Corapi
luci Giovanni Santolamazza una produzione Teatro di Roma





Stagioni precedenti

— Teatro Secci - Terni, da Mar 23 Apr a Mer 24 Apr