La Coscienza Di Zeno

La Coscienza
Di Zeno

Produzione Il Teatro Carcano di Milano

di Tullio Kezich
dal romanzo di Italo Svevo
con Giuseppe Pambieri
regia Maurizio Scaparro
scene Lorenzo Cutuli
costumi Carla Ricotti
musiche Giancarlo Chiaramello

una produzione Il Teatro Carcano di Milano

Pubblicato nel 1923, è il romanzo più maturo e originale di Svevo. In esso si riassume l’esperienza umana di Zeno Cosini, il quale racconta la propria vita in modo così ironicamente disincantato e distaccato che l’esistenza gli appare tragica e insieme comica. Zeno ha maturato alcune convinzioni: la vita è lotta; l’inettitudine non è più un destino individuale, ma un fatto universale; la vita è una “malattia”; la nostra coscienza un gioco comico e assurdo di autoinganni più o meno consapevoli. Con Zeno, Svevo approfondisce la sua diagnosi della crisi dell’uomo contemporaneo che è tanto più grande quanto maggiore ne è l’autoconsapevolezza. I suoi personaggi riflettono la crisi dell’uomo del primo Novecento che, sotto apparenti certezze, avverte il vuoto, causa principale dell’inquietudine e dell’angoscia esistenziale. La regia è affidata a uno dei grandi maestri del teatro italiano, Maurizio Scaparro. Interprete principale uno degli attori più poliedrici delle nostre scene, Giuseppe Pambieri.


di Tullio Kezich
dal romanzo di Italo Svevo
con Giuseppe Pambieri
regia Maurizio Scaparro
scene Lorenzo Cutuli

costumi Carla Ricotti
musiche Giancarlo Chiaramello una produzione Il Teatro Carcano di Milano





Stagioni precedenti

— Teatro degli Illuminati - Città di Castello, Lun 11 Mar