Io

Io

Oreste Crisòstomi

Crossover Production
dalle memorie di Pierre Rivière, giovane parricida del XIX secolo
con Angelo Di Genio
regia Oreste Crisòstomi
musiche Alessandro Deflorio
costumi Costanza Bastanti

Oreste Crisòstomi, attore e regista ternano, mette in scena uno spettacolo ispirato alle memorie di Pierre Rivière, giovane parricida, che nel 1835 uccise la madre, la sorella e il fratello. Un pretesto per raccontare un’aberrante, spietata, cinica rabbia giovane capace però di rivelarsi anche ironica, immaginifica e di notevole suggestione, un malessere profondo che è tuttora presente e che quotidianamente viene rappresentato nei giornali con le stesse dinamiche con le quali erano raccontate le testimonianze nei giornali dell’epoca. “Un manifesto in chiave moderna e originale del disagio sociale che si nasconde dietro molti giovani, dietro l’apparente perbenismo di molte persone, dove la società si limita a identificare per giudicare, senza comprendere le motivazioni reali di un comportamento e senza saper ascoltare.” Lorenzo Bellucci


Crossover Production
dalle memorie di Pierre Rivière, giovane parricida del XIX secolo
con Angelo Di Genio

regia Oreste Crisòstomi
musiche Alessandro Deflorio
costumi Costanza Bastanti





Stagioni precedenti

— Teatro Torti - Bevagna, Sab 28 Gen