E pensare che c’era il pensiero

E pensare che
c’era il pensiero

Produzione

Con Maddalena Crippa
Al Pianoforte Massimiliano Gagliardi
Coriste Chiara Calderale, Miriam Longo, Valeria Svizzeri

una produzione
Tieffe Teatro Stabile d’innovazione
in collaborazione con la Fondazione Giorgio Gaber

Maddalena Crippa torna al Teatro canzone, cimentandosi per la prima volta con il repertorio gaberiano, attraverso uno spettacolo culto per molte generazioni: E pensare che c’era il pensiero. assieme a emanuela Giordano, che cura la regia dello spettacolo, ha selezionato insieme a Sandro Luporini, aggiornandolo, un rigoroso percorso teatrale con riferimento al periodo 199496, mettendo in scena un Gaber riletto, ripensato, metabolizzato e proposto al femminile, grazie a un’interpretazione assolutamente inedita. allontanando ogni rischio di imitazione, la crippa, attraverso l’eredità gaberiana, canta e racconta la propria idea del vivere, i suoi perché e le sue paure, con fascino, ironia e potenza tutta femminile.


Con Maddalena Crippa
Al Pianoforte Massimiliano Gagliardi
Coriste Chiara Calderale, Miriam Longo, Valeria Svizzeri

una produzione
Tieffe Teatro Stabile d’innovazione
in collaborazione con la Fondazione Giorgio Gaber





Stagioni precedenti

— Teatro degli Illuminati - Città di Castello, Mar 11 Gen