Marsciano, la Stagione 22/23 del Teatro Concordia

News

Marsciano, la Stagione 22/23 del Teatro Concordia

11.11.2022

La Stagione 22/23 del Teatro Concordia di Marsciano, organizzata dal Teatro Stabile dell’Umbria in collaborazione con il Comune, prende il via martedì 29 novembre con la nuova produzione TSU, ideata e diretta da Lorenzo Collalti, La madre dei mostri tratta dai racconti di Guy de Maupassant, considerato tra i fondatori del racconto moderno. “Attraverso il racconto de Le Horla (un uomo confessa attraverso un diario di essere posseduto da un vampiro) – spiega il regista – quasi fossero dei lapsus, nel crescendo di follia del protagonista, si snodano una serie di racconti che prendono vita per associazioni di pensiero”.
Giovedì 12 gennaio lo scrittore, autore comico e attore teatrale Claudio Morici, con una vena comica estremamente affilata, porta in scena il suo Alexo, un divertente e originale racconto di un uomo alle prese con la versione maschile, e farlocca, del più noto assistente vocale.
Giovedì 16 febbraio, in occasione della giornata nazionale del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili, è la volta de Il funambolo della luce di Ciro Masella. Un viaggio poetico fra parola, danza, immagini e musica nella mente e nell’immaginazione sconfinata di uno dei più rivoluzionari inventori della storia dell’umanità: Nikola Tesla.
Venerdì 10 marzo Silvio Impegnoso, Ludovico Röhl, Alessandro Sesti portano in scena il loro spettacolo Tonno a carciofini: una storia di amicizia tra due inetti superficiali alla ricerca del successo che finiranno per trovare nel wrestling il vero senso dell’arte e della vita. “A teatro come nel wrestling, attraverso la finzione più spudorata, vogliamo tornare a contatto con la realtà delle cose – spiegano gli autori-attori – Con questo spettacolo siamo alla ricerca di qualcosa che distrugga la finzione teatrale, per farla resuscitare rinnovata”.
La Stagione termina giovedì 20 aprile con l’attore, performer e giullare Matthias Martelli che porta in scena Raffaello, il figlio del vento, un racconto avvincente e poetico su un grande genio dell’umanità: Raffaello Sanzio. Martelli, accompagnato dalle musiche dal vivo del Maestro Castellan, riprende la tradizione del teatro giullaresco e di narrazione e trascina lo spettatore all’interno di un viaggio appassionante, entrando con le immagini e le parole dentro i capolavori di Raffaello, scoprendo le curiosità, i suoi amori e immergendosi nel clima dell’epoca.
Gli abbonati alla Stagione 22/23 avranno incluso nel proprio carnet lo spettacolo Stanno sparando sulla nostra canzone, in programma al Teatro Comunale di Todi martedì 20 dicembre.



Altre News

Leggi tutte le news

Vai

PREMI UBU 2022. 9 le…

“Sono particolarmente felice per le nomination delle nostre produzioni ai Premi Ubu 2022. – il commento del Direttore del TSU Nino Marino – Oltre al gradimento e al calore del…

30.11.2022

SPECIALE NATALE – Teatro Morlacchi…

PER QUESTO NATALE REGALA TEATRO: 3 BIGLIETTI APERTI. La formula prevede l’acquisto di tre biglietti a un prezzo speciale, nell’ambito della Stagione 22/23 del Teatro Morlacchi di Perugia. La scelta…

28.11.2022

IL FILO DI ARIANNA. Mappe…

Dall’idea di un regista allo sguardo di uno spettatore la scintilla del processo creativo percorre strade tortuose e spazi sconfinati. Se vedere il processo creativo da vicino è pericoloso perché quel paesaggio rischia di…

21.11.2022

Gualdo Tadino, la Stagione 22/23…

La Stagione teatrale 22/23 del Teatro Don Bosco di Gualdo Tadino, organizzata dal Teatro Stabile dell’Umbria e dall’amministrazione comunale, si apre venerdì 2 dicembre con La madre dei mostri, una…

18.11.2022