La Stagione 23/24 di Città di Castello

News

La Stagione 23/24 di Città di Castello

09.10.2023

Prenderà il via martedì 31 ottobre, alle 20.45, con la nuova e attesa produzione del Teatro Stabile dell’Umbria: La locandiera di Carlo Goldoni per la regia di Antonio Latella che sceglie Sonia Bergamasco per il ruolo della protagonista Mirandolina. Con lei sul palco gli attori Marta Cortellazzo Wiel, Ludovico Fededegni, Giovanni Franzoni, Francesco Manetti, Gabriele Pestilli, Marta Pizzigallo e Valentino Villa. “Una grande operazione civile e culturale; un manifesto teatrale che dà inizio al teatro contemporaneo”, così Latella affronta l’opera del commediografo veneziano e dedica lo spettacolo a Massimo Castri: “un maestro che proprio con Goldoni ha saputo riscrivere parte della storia teatrale italiana”.
Venerdì 17 novembre alle 20.45, Controcanto Collettivo porta in scena lo spettacolo Sempre Domenica. Un lavoro sul lavoro; un lavoro sul tempo, l’energia e i sogni che il lavoro quotidianamente mangia, consuma, sottrae. Sul palco sei attori su sei sedie, che tessono insieme una trama di storie, che aprono squarci di esistenze incrociate, affaccendate nei quotidiani affanni, vite che si arrovellano e intanto si consumano.
Mercoledì 27 dicembre alle 20.45, Stefano Fresi, Toni Fornari ed Emanuela Fresi, accompagnati dalla saxofonista e vocalist Cristiana Polegri, presentano Cetra… una volta, uno strabiliante concerto-spettacolo per un tributo al quartetto più celebre del palcoscenico e della televisione italiana dagli anni ’40 agli anni ’80: il Quartetto Cetra.
Giovedì 11 gennaio alle 20.45, in scena la danza con Balletto Civile e il suo Nothing tratto da Re Lear di William Shakespeare che, nelle mani del collettivo, si trasforma in una drammaturgia coreografica capace di inserirsi nelle pieghe della realtà per un duello fisico fra corpo e parola, movimento e spazio scenico.
La Stagione prosegue con un’opera teatrale tratta dalla grande letteratura con Così è (se vi pare) di Luigi Pirandello, mercoledì 7 febbraio alle 20.45. Per la messa in scena, il regista Geppy Gleijeses si avvale del talento degli attori Milena Vukotic, Pino Micol e Gianluca Ferrato e di uno dei più importanti videoartist del mondo Michelangelo Bastiani e il risultato è un originale e sorprendente allestimento nato dall’intuizione del critico Giovanni Macchia: il cannocchiale rovesciato che consente di vedere le cose vicine da una distanza che ne evidenzia gli aspetti ironici e grotteschi.
Martedì 27 febbraio alle 20.45, Gianfelice Imparato, Marina Massironi e Valerio Santoro, diretti da Francesco Saponaro, portano sul palco Il malloppo di Joe Orton, una delle più famose e divertenti black comedy in cui, con ironia e cinismo, si attaccano i capisaldi della società borghese; uno spettacolo con un ritmo incalzante, una satira feroce, tratto da un testo dissacrante.
Sabato 16 marzo alle 20.45, l’attore e drammaturgo Mario Perrotta porta in scena il suo spettacolo Dei Figli – Premio Ubu 2022 nella categoria Miglior nuovo testo / scrittura drammaturgica – con cui prova a ragionare su quella strana generazione allargata di “giovani” tra i 18 e i 45 anni che non ha alcuna intenzione di dimettersi dal ruolo di figlio. Un tema bruciante che vede insieme Perrotta e Massimo Recalcati, impegnati in una possibile lettura di un fenomeno tutto contemporaneo.
A chiudere il Cartellone venerdì 5 aprile alle 20.45, sarà Amanti, il primo lavoro teatrale di Ivan Cotroneo: una commedia brillante sull’amore, sul sesso, sul tradimento e sul matrimonio, sulle relazioni, sul maschile e sul femminile, e in definitiva sulla ricerca della felicità che prende sempre strade diverse da quelle previste. In scena un cast d’eccezione capitanato da Massimiliano Gallo.



Altre News

Leggi tutte le news

Vai

Visite guidate – SIGNORE, SIGNORI……

Il progetto “Signore, signori… chi è di scena?” nasce dalla volontà di accompagnare lo spettatore, lo studioso o anche il semplice curioso, nelle parti più nascoste del Teatro Morlacchi, permettendogli…

20.05.2024

“La popola del futuro ama”…

Torna per la sua sesta edizione il progetto Per Aspera Ad Astra – riconfigurare il carcere attraverso la cultura e la bellezza con lo spettacolo “La popola del futuro ama”,…

24.04.2024

Giornata Mondiale del Teatro 2024.…

Il 27 marzo si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale del Teatro, istituita dall’International Theatre Institute UNESCO nel 1962. Per l’occasione viene richiesto a una personalità del teatro,…

27.03.2024

Presentazione libro “Il Male Sacro”…

Venerdì 5 aprile alle 17.30, presso il foyer del Teatro Morlacchi, la presentazione del libro “Il Male Sacro” di Massimo Binazzi (Morlacchi Editore). Interverranno il regista Antonio Latella, il Direttore…

15.03.2024