Nel Disastro

20 Febbraio 2013

Sabato 23 febbraio alle 21.15, al Teatro Brecht di Perugia si conclude con Nel Disastro di Roberto Castello la piccola rassegna dedicata ai maestri della danza contemporanea italiana che il Teatro Stabile dell’Umbria ha organizzato con la collaborazione della Fontemaggiore.

Attraverso i tre autori scelti, Virgilio Sieni, Enzo Cosimi e Roberto Castello, protagonisti eccellenti della coreografia italiana, il pubblico ha potuto seguire un percorso storico della nostra danza, che affonda le sue radici negli anni ’80 e si sviluppa con esiti estremamente diversi.

Dopo le rarefatte e inquietanti atmosfere di Sieni, i provocatori “adolescenti” di Cosimi, è ora la graffiante satira di Castello a offrirci un grottesco spaccato della società italiana di oggi.

Nel Disastro è l’ottavo capitolo de “Il migliore dei mondi possibili”, dedicato alle vite degli individui. E’ uno spettacolo corale che attraverso la danza, la voce e la parola dà vita a una surreale e grottesca rappresentazione della tragedia individuale e del disastro collettivo di un tempo e di un paese sconcertanti. Con autoironia feroce lo spettacolo deride la fallocentricità dei rapporti. Attraverso un meccanismo di amplificazione di dati autobiografici e intimità svelate, gli interpreti danno vita, non a personaggi, ma alle ansie, inquietudini, fragilità, debolezze, desideri, inadeguatezze, dolore e nevrosi di questo tempo. Una riflessione sul senso del vivere contemporaneo, o forse più esattamente, sulla sua assenza, strutturata in una sequenza di assoli intervallati da brevi scene collettive.

Grazie alla feroce autoironia che caratterizza i suoi lavori, unita alla insaziabile curiosità che lo ha portato a sperimentare ed integrare la coreografia con i più diversi media, Castello è sicuramente uno degli autori italiani più aperto alle sfide della modernità.

I bravissimi interpreti sono Caterina Basso, Roberto Castello, Claudia Catarzi, Alessandra Moretti, Mariano Nieddu, Stefano Questorio, Barbara Toma.

Si può prenotare telefonicamente, al Botteghino Telefonico Regionale 075/57542222, tutti i giorni feriali, dalle 16 alle 19. I biglietti prenotati vanno ritirati mezz’ora prima dello spettacolo, altrimenti vengono rimessi in vendita.